RICERCA FATTURATO AZIENDE
Sostenibilità | Ven 13 Lug 2018

Una bottiglia plastic-free biodegradabile al 100%

6 maggio 2018 - La plastica, si sa, rappresenta un grosso problema per il pianeta. Sono stati fatti diversi passi avanti per cercare di fronteggiare questa emergenza. L’ultima scoperta arriva da Edimburgo ed è una bottiglia che si decompone in 3 settimane.

Choose Water bottle, nel dettaglio, è una bottiglia di nuova generazione, completamente biodegradabile. Composta da carta e un mix materiali di origine vegetale. L’inventore assicura peraltro che proprio per la sua particolare composizione può essere ingerita senza conseguenze dalle creature marine. Questo tipo di bottiglia potrebbe essere un’efficace soluzione per ridurre l’inquinamento di mari e oceani.

L’ideatore è James Longcroft, un ragazzo di soli 27 anni che va giustamente fiero del fatto che nella produzione di questa bottiglia non vengono usati combustibili fossili. Longcroft si è laureato in chimica alla Durham University e ha iniziato a lavorare a questo progetto due anni fa. Partito con l’idea di fare qualcosa per raccogliere fondi per finanziare un’associazione no profit che si occupa di fornire acqua potabile alle zone disagiate dell’Africa, ha con il tempo messo a punto questa nuova tipologia di bottiglia plastic-free e biodegradabile.

La bottiglia ha la particolarità di decomporsi in acqua salata, ma di poter conservare senza problemi liquidi al proprio interno. Il processo di decomposizione si attiva nel giro di qualche ora da quando la bottiglia viene buttata in acqua o in una discarica per poi degradarsi completamente in 3 settimane. Il sottile tappo in acciaio si decompone invece in circa un anno.

Longcroft sostiene che il costo di produzione della bottiglia sia di soli 5 pence in più rispetto a una bottiglia monouso in plastica. Il giovane chimico ha al momento lanciato una raccolta fondi per finanziare la produzione su ampia scala di questo prodotto.

Fonte: QuiFinanza
Sostenibilità | Ven 13 Lug 2018