RICERCA FATTURATO AZIENDE
Sostenibilità | Gio 27 Set 2018

Per chi ama l’ambiente, gli accessori green per l’ufficio  

27 agosto 2018 - Sempre più voglia di innovare in maniera ecosostenibilearriva nell’architettura e non solo in quella riguardante gli esterni degli edifici.
 
Fellowes Leonardi ha infatti progettato, in collaborazione con EcodesignLab, spin off della Scuola di Architettura e Design dell’Università di Camerino, accessori green per arredare gli interni dell’ufficio. Green2Desk, questo il nome della linea, nasce nel rispetto dell’ambiente ed è stata sviluppata secondo i principi del Life Cycle Design. Ciò significa che sono state ottimizzate tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto, dalla progettazione all’utilizzo o come si dice in gergo “dalla culla alla culla”, in modo da ridurre gli impatti ambientali di ciascuna fase. Il design ecosostenibile minimizza l’utilizzo delle risore ambientali, ma anche le emissioni di CO2 e i rifiuti prodotti.
 
Monica Leonardi, direttore marketing di Fellowes Leonardi, ha commentato: “Siamo da sempre attenti agli aspetti di sostenibilità ambientale dei nostri prodotti, ma questo progetto ha rappresentato un passo in più in questa direzione. È stato il primo progetto per il quale abbiamo sviluppato un approccio dalla culla alla culla, andando a considerare la sostenibilità non solo dal punto di vista ambientale ma anche progettuale. Per farlo ci siamo avvalsi della professionalità e del know-how di EcodesignLab e di Unicam: una collaborazione fortemente positiva e proficua, della quale siamo molto soddisfatti”.

La linea Green2Desk comprende tutti i prodotti necessari per arredare l’ufficio in modo funzionale e ottimizzato: portariviste, portacorrispondenza, cestini, portapenne e cassettiere. I prodotti Fellowes sono semplici da utilizzare, impilabili, dalle misure e dal peso ridotti: inoltre sono disponibili in diversi colori, dai più tradizionali, fino ai più eclettici, per organizzare uno spazio di lavoro efficace, rispettoso dell’ambiente e personalizzato.

Lucia Petroni è presidente di EcodesignLab e direttore del Master in Eco-design ed Eco-innovazione dell’Università di Camerino. Ha commentato così: “La nuova linea di prodotti Green2Desk di Fellowes Leonardi rappresenta il risultato concreto di un rapporto di collaborazione virtuosotra università e impresa. Abbiamo trovato nell’azienda Fellowes Leonardi una grande apertura e una capacità di visione e insieme siamo riusciti a fare del design e della sostenibilità ambientale due importanti driver di innovazione di prodotto, con tempi e modalità molto efficaci ed efficienti”.

I principi che hanno guidato la progettazione sono semplici e ben definiti: i prodotti svilupatti dovevano ridurre l’impiego di materiale e pesare poco, essere monomaterici in modo da poter essere totalmente riciclati, essere composti da polimeri facilmente riciclabili. Inoltre dovevano essere impilabili, in modo da ridurre anche l’ingombro durante il trasporto e lo stoccaggio. Raggiungere tali obiettivi ha permesso anche di perseguire una migliore usabilità e ottenere un’estetica pregevole. Il progetto ha permesso di ridurre le emissioni di CO2 del 15% in totale. Nel dettaglio, si è registrata una riduzione in fase di trasporto del 40% e una riduzione delle emissioni del 15% per il minor utilizzo di materiale.

All’interno della collezione, è presente anche la linea di prodotti in versione costituita totalmente da materiale riciclato, che migliora ulteriormente i vantaggi ottenuti dalla produzione ecosostenibile. Si calcola che la linea in materiale rigenerato permetta di ridurre complessivamente le emissioni di CO2 del 30%. I prodotti sono stati sviluppati da Fellowes per rispondere ad una sempre più presente domanda di prodotti ecosostenibili, non solo per la casa. Ora anche il lavoro in ufficio diventa più green.


Green2desk arredamento per ufficio


Fonte: QuiFinanza
 
Sostenibilità | Gio 27 Set 2018