RICERCA FATTURATO AZIENDE
news | Lun 30 Apr 2018

Nuove imprese a tasso zero 2018, come partecipare al bando

Anche per il 2018 è stata confermata l’agevolazione “Nuove imprese a tasso zero”, un finanziamento voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa), rivolto a tutti i ragazzi trami 18 e i 35 anni e alle donne che hanno intenzione di fare un investimento nella propria azienda o che vogliono crearne una da zero. Il bando ha messo a disposizione 150 milioni di euro e finora ne sono stati utilizzati poco più della metà (78 milioni). Non c’è un tempo limite per presentare la domanda, finché ci saranno fondi a disposizione il MiSE terrà aperta l’agevolazione.

A chi è rivolto il bando
L’obiettivo di “Nuove imprese a tasso zero” è far nascere e crescere le startup presenti sul territorio italiano. Il finanziamento è rivolto a tutti i giovani compresi tra i 18 e i 35 anni e alle donne di tutte le età. Le imprese che presentano la richiesta devono essere costituite da meno di un anno, mentre se la domanda viene effettuata da una persona fisica dovrà costituire un’azienda entro 45 giorni dall’ottenimento dell’agevolazione.

Cosa prevede il finanziamento
Nuove imprese a tasso zero” offre alle PMI un finanziamento a tasso zero fino a un massimo di 1,5 milioni di euro che va a coprire il 75% delle spese ammissibili. Il restante 25% dovrà essere coperto con soldi a disposizione delle aziende o attraverso un prestito dalle banche. Per quanto riguarda le spese ammissibili non ci sono grandi limitazioni, l’importante è che i soldi del finanziamento non vengano utilizzati per i beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria o del leasing, che l’investimento non sia una mera sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature, non possono essere utilizzati per commesse interne o per comprare macchinari usati. Inoltre, non è possibile pagare le spese notarili, le tasse e le imposte.

Come presentare la domanda
La domanda si presenta esclusivamente online sulla piattaforma di Invitalia. Bisogna prima registrarsi sul sito dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa e poi accedere al sito riservato per compilare la domanda online e caricare il business plan e la documentazione richiesta. Per completare la procedura sarà necessario avere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata. A questo punto la domanda verrà controllata dagli esperti di Invitalia, che inviteranno l’azienda anche a un colloquio per una valutazione di merito.

Fonte: QuiFinanza

 
news | Lun 30 Apr 2018