report aziende facebook
report aziende twitter
report aziende google
report aziende linkedin
report aziende rss
RICERCA AZIENDA PER NOME
Innovazione tecnologica, incentivi alle Pmi
data Martedì 02 Febbraio 2016
La Camera di Commercio di Verona punta sull’innovazione tecnologia e ha varato un bando che prevede uno stanziamento totale di 1.800.000 euro a favore di microimprese, piccole imprese e medie imprese.
Le domande devono essere inviate esclusivamente in modalità telematica dalle ore 8 del 16 marzo alle ore 21 del 23 marzo 2016, per spese sostenute dal 24 marzo 2016 al 28 febbraio 2017.
Il bando prevede un contributo pari al 18%, se micro o piccola impresa, e al 9%, se media impresa, delle spese (al netto dell'IVA e di eventuali altre imposte e tasse) relative all'attuazione di una o più iniziative di cui all'art. 3 del regolamento, con un massimo di 12.000 euro per impresa (13.500 euro nel caso di impresa femminile o giovanile o 13.500 euro nel caso di impresa iscritta nell'elenco di cui all'art. 8 del Regolamento per l'attribuzione del "rating di legalità").
Sono ammissibili progetti di importo non inferiore a 7.000 euro al netto dell'IVA e di eventuali altre imposte e tasse.
Sono considerate ammissibili le spese sostenute per: inserimento di metodologie di progettazione automatica collegata col processo produttivo (CAD); inserimento di tecniche di automazione di fabbrica supportate da elaboratore (CAM); inserimento di metodologie di controllo globale della qualità del prodotto; inserimento di nuove tecnologie all'interno di processi o prodotti tradizionali tecnologicamente maturi; rinnovo per l'ammodernamento di macchinari ed impianti tecnologici con esclusione degli impianti previsti dall'articolo 1 del D.M. 37/08; inserimento di sistemi informatici e di telecomunicazione innovativi, esclusa la creazione di siti Internet e l'applicazione della normativa sulla privacy; installazione di sistemi antifurto, antirapina (compresi centraline, sensori volumetrici, dispositivi di protezione perimetrale e telecamere di videosorveglianza) - tali investimenti non sono soggetti all'esclusione di cui all'articolo 1 del citato D.M. 37/08.
Inoltre, installazione di impianti idrosanitari nonché di trasporto, di trattamento, di uso, di accumulo e di consumo di acqua all'interno degli edifici a partire dal punto di consegna dell'acqua fornita dall'ente distributore - questi investimenti saranno ammissibili a contributo esclusivamente per le imprese identificate dai codici Ateco 2007 n. 56.1 (ristoranti e attività di ristorazione) e n. 56.3 (bar) - tali investimenti non sono soggetti all'esclusione di cui all'articolo 1 del citato D.M. 37/08.
“Proseguiamo il progetto di sostegno all’economia locale iniziato 16 anni fa sempre sulla strada tracciata, cioè la promozione dell’innovazione tecnologica cui abbiamo destinato 25,1 milioni di euro dal 1999 – spiega Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio di Verona –. Tenuto conto di un moltiplicatore di 6 volte il contributo, questi hanno generato investimenti per 150,6 milioni negli ultimi 6 anni. A questi negli ultimi anni, la Camera di Commercio ha affiancato un sempre maggior investimento nell’attività di promozione e internazionalizzazione dei settori dell’economia veronese. L’obiettivo è fare da volano agli investimenti e, di conseguenza, al reddito delle aziende, aiutandole a dotarsi degli strumenti necessari per agganciare il treno della ripresa”.
Per informazioni sul bando: Ufficio Servizi Finanziari Contributi tel. 045-8085826; 045-8085750; 045-8085849.
Copyright 2014 Report Aziende Srl / Privacy & Policy / Credits