innovazione | Mar 02 Feb 2016

Gomma e plastica competitività sotto la lente

EuPC lancia lo studio sulle performance dell'industria della trasformazione in Europa

EuPC, l’associazione europea che rappresenta l’industria dei trasformatori di gomma e plastica, ha lanciato un’indagine online per misurare la competitività dell’industria della trasformazione in Europa. Durante un incontro dello scorso novembre il comitato direttivo di EuPC, al quale Unionplast partecipa con il rappresentante dei trasformatori italiani - Renato Zelcher amministratore delegato di Crocco Spa e vice presidente di EuPC -, ha deciso di lanciare questo studio per valutare come i trasformatori devono guardare al futuro sviluppo della competitività in Europa.
L'indagine e le interviste sono condotte dalla società di consulenza Wieselhuber&Partners.
Gli operatori interessati possono dare un contributo collegandosi al link www.wieselhuber.de/eupc
Dare il proprio contributo richiede un massimo di 20 minuti ma rappresenta un contributo di grande importanza per questo studio.
Le aziende sono invitate a compilare il sondaggio on-line scegliendo la lingua preferenziale (anche italiano), entro la fine del mese di febbraio 2016, indicando eventuale interesse ad essere intervistate dalla società di consulenza per consentire una più profonda analisi della materia.
Il risultato finale della studio sarà pubblicato e presentato il 3 giugno 2016 durante la riunione annuale EuPC a Lione. Le aziende partecipanti riceveranno una relazione scritta dello studio al fine di valutare le proprie performance in Europa in relazione ad altre società.
EuPC è l’associazione europea che rappresenta l’industria dei trasformatori europei. Raccoglie 51 associazioni nazionali europee di settore, tra le quali Unionplast. Rappresenta circa 50.000 aziende che producono oltre 45 milioni di tonnellate di prodotti in plastica ogni anno. Dà lavoro a più di 1,6 milioni di persone con un fatturato di oltre 280 miliardi di euro l’anno.