report aziende facebook
report aziende twitter
report aziende google
report aziende linkedin
report aziende rss
RICERCA AZIENDA PER NOME
Automotive, Brescia guarda al Nord America
data Giovedì 11 Febbraio 2016
Si è svolto l’11 febbraio, nella sede della Camera di Commercio di Brescia, il seminario tecnico dedicato alle opportunità di business per il settore Automotive. L’evento, ideato per valorizzare il comparto automotive italiano e bresciano a livello internazionale, è stato organizzato nell’ambito del Progetto Incoming North America, con il patrocinio di METEF, ProBrixia (Azienda Speciale della Cciaa di Brescia) Camera di Commercio di Brescia, di ANFIA e di Assofond.
Ha una valenza di forte impatto culturale e promozionale l’iniziativa Incoming North America progettata dal 9 all’11 febbraio dall'Associazione Industriale Bresciana. Oltre alle prime due giornate dedicate agli incontri d’affari con i buyer nordamericani dei più importanti Oem o dei fornitori di primo livello delle case automobilistiche (100 aziende iscritte, 65 selezionate dai buyer, 94 incontri b2b e 12 visite aziendali organizzate), il momento centrale dell’evento è stato il seminario dedicato al comparto automotive e alle opportunità di business fra il Nord America e l’Italia.
Mario Conserva, vice presidente Alfin Edimet, moderatore del seminario, sintetizza il senso dell’iniziativa precisando che “il settore manifatturiero italiano, ed in particolare quello bresciano, molto legato al comparto dei trasporti, ha un'eccezionale rilevanza all'interno del sistema industriale Italia. L’automotive coniugato ai materiali è elemento ricorrente nei contenuti di METEF, è sinonimo di un lavoro produttivo di fascia alta non esecutivo ma generativo di idee e progettualità, capace di cogliere e sintetizzare il meglio da svariate discipline, è un punto qualificante sia per l’evento fieristico che per il territorio di riferimento”.
Paolo Streparava, vice presidente di AIB per lo Sviluppo d’Impresa Innovazione ed Economia: “Il convegno di oggi chiude il progetto Incoming North America, che negli ultimi due giorni ha visto oltre 60 aziende impegnate in incontri d’affari con alcuni tra i principali buyer al mondo del settore. AIB, ideatore del progetto, METEF – Verona Fiere e ProBrixia hanno creduto fin da subito in questa sfida, scegliendo l’Area Nafta, ritenuta protagonista degli scenari futuri, nonostante sia uno dei mercati più complessi e lontani per questo comparto. Un progetto di valenza nazionale, o meglio di filiera, reso possibile grazie ad un intenso lavoro di squadra e alla volontà di tutti i soggetti che abbiamo coinvolto, ossia i principali attori chiave del comparto e del nostro territorio. Il settore auto e la sua filiera contribuiscono per quasi il 5% al Pil nazionale e a Brescia sono ben 150 le imprese attive nel settore automotive, con quasi 8mila addetti e 1,3 miliardi di export”.
Per Aurelio Nervo, Presidente di ANFIA, “Nel processo di rilancio della nostra economia il comparto automotive costituisce una leva fondamentale. Nel 2015, la produzione di autoveicoli in Italia è cresciuta del 45%, tornando a superare il milione di unità, come non accadeva dal 2008, anno a cui hanno fatto seguito continue riduzioni dei volumi e un primo piccolo recupero solo nel 2014. La risalita del comparto agisce da traino per la ripresa della produzione industriale nel nostro Paese e sostiene anche la produzione di componenti, un settore che conferma la sua vocazione all’export, contribuendo positivamente alla bilancia commerciale italiana. Guardando, in particolare, all’interscambio con gli USA, nel primo semestre 2015, l’export della componentistica italiana verso gli States vale 835 milioni di Euro, con una quota del 48% per il comparto motori e del 42% per le parti meccaniche, e con un saldo positivo di 438 milioni di Euro. Nell’area NAFTA, intanto, le vendite di autoveicoli - in costante crescita dal 2010 - hanno stabilito un nuovo record nel 2015, superando i 21 milioni di unità e alimentando i volumi produttivi, che hanno a loro volta battuto il record del 2000, con circa 18 milioni di unità prodotte”
 
Copyright 2014 Report Aziende Srl / Privacy & Policy / Credits